test di encefalopatia traumatica cronica e la diagnosi

test neurologici

test di brain-imaging

Non vi è attualmente alcun modo affidabile per diagnosticare CTE. Una diagnosi richiede la prova della degenerazione del tessuto e depositi di tau e di altre proteine ​​nel cervello che possono essere visti solo al momento dell’ispezione dopo la morte (autopsia) del cervello. Alcuni ricercatori stanno attivamente cercando di trovare un test per CTE che può essere utilizzato mentre le persone sono vive. Altri continuano a studiare il cervello di persone decedute che possono aver avuto CTE, come i giocatori di calcio.

altri test

Alla fine, la speranza è quella di utilizzare una serie di test neuropsicologici, di imaging cerebrale e biomarcatori per la diagnosi di CTE. In particolare, l’imaging di proteine ​​amiloidi e tau sarà di aiuto nella diagnosi.

Il medico controllerà la vostra salute neurologica per testare il

La tecnologia di brain-imaging è attualmente utilizzato per diagnosticare lieve trauma cranico. Alcune delle seguenti tecnologie potrebbero essere utilizzate per la diagnosi CTE in futuro.

La risonanza magnetica (MRI). Una risonanza magnetica utilizza un forte campo magnetico per immagini particolari del cervello. I ricercatori ritengono che i seguenti test di risonanza magnetica specializzati migliorano, possono essere in grado di aiutare a diagnosticare CTE.

tomografia ad emissione di positroni (PET). Una scansione PET utilizza un tracciante radioattivo di basso livello che viene iniettato in una vena. Poi, uno scanner ascolti flusso del tracciante attraverso il cervello. I ricercatori stanno attivamente lavorando per sviluppare marcatori PET per rilevare anomalie tau associate alla malattia neurodegenerativa.

L’obiettivo è quello di sviluppare un marker per identificare la patologia tau di CTE a persone che vivono.

I ricercatori stanno utilizzando varie sostanze che si legano a tau e altre proteine ​​su scansioni PET. Queste scansioni PET sono in fase di ricerca e non è disponibile per i test clinici.

potenziali evento-correlati (ERP) e EEG quantitativa. Questi test non invasivi usa elettroencefalografia (EEG), in cui una protezione della maglia ricoperta di elettrodi è posto sulla testa di una persona. Esso consente ai medici di rilevare, registrare e analizzare le onde cerebrali, che possono trovare cambiamenti del cervello che derivano da molteplici lesioni cerebrali traumatiche.

emissione di singolo fotone tomografia computerizzata (SPECT). SPECT è un test di imaging utilizzato per diagnosticare tipi di demenza. Gli studi sono necessari per dimostrare se SPECT può dire CTE dal morbo di Alzheimer o di altre malattie neurodegenerative.

C’è poca ricerca stato su plasma o liquido cerebrospinale per diagnosticare i processi di malattia a lungo termine di CTE. Alcuni marcatori che vengono utilizzati nella ricerca morbo di Alzheimer può essere utile per CTE perché le condizioni sono simili. Questi biomarcatori dovrebbero identificare degenerazione cerebrale da CTE separatamente dal trauma cerebrale originale.