il trattamento del cancro del collo dell’utero (pdqâ®): trattamento [] in situ trattamento cancro del collo dell’utero

le linee guida terapeutiche sono state emesse per la gestione delle donne con neoplasia intraepiteliale cervicale o adenocarcinoma in situ. [1] correttamente trattata, controllo del tumore del collo dell’utero in situ carcinoma dovrebbe essere quasi il 100%. Sia esperto biopsia o conizzazione colposcopico-diretto è necessario per escludere la malattia invasiva prima che la terapia è intrapresa. Una correlazione tra la citologia e biopsia colposcopica-diretto è necessario anche prima della terapia ablativa locale è fatto. malattia invasiva non riconosciuto trattati con la terapia ablativa inadeguata può essere la causa più comune di fallimento. [2] La mancata identificare la malattia, la mancanza di correlazione tra il Pap test e risultati colposcopiche, adenocarcinoma in situ, o l’estensione della malattia nelle marche del canale endocervicale un laser, loop, o la conizzazione a freddo coltello obbligatoria.

Il cancro cervicale è il quarto tumore più comune nelle donne in tutto il mondo, e ha il quarto più alto tasso di mortalità tra i tumori nelle donne. [1] La maggior parte dei casi di cancro cervicale sono prevenibili da screening di routine e per il trattamento delle lesioni precancerose. Come risultato, la maggior parte dei casi di cancro cervicale sono diagnosticati nelle donne che vivono in regioni con protocolli di screening inadeguate; Incidenza e Mortalit; Stima nuovi casi e di decessi da cervicale (cervice uterina), il cancro negli Stati Uniti …

Opzioni di trattamento standard per il cancro cervicale in situ

opzioni di trattamento standard per il cancro cervicale in situ sono i seguenti

L’isterectomia è il trattamento standard per i pazienti con adenocarcinoma in situ. La malattia, che ha origine nel canale cervicale, può essere più difficile da asportare completamente con una procedura di conizzazione. Conizzazione può essere offerto per selezionare i pazienti con adenocarcinoma in situ che desiderano fertilità futura.

conizzazione

Quando il canale cervicale è coinvolto, laser o conizzazione a lama fredda possono essere utilizzati per pazienti selezionati per preservare l’utero, evitare radioterapia e chirurgia più estesa. [6]

In casi selezionati, la LEEP ambulatoriale può essere un’alternativa accettabile per conizzazione a lama fredda. Questa procedura richiede solo l’anestesia locale e consente di evitare i rischi connessi con l’anestesia generale per la conizzazione a lama fredda [7,8,9] Tuttavia, esiste polemica circa l’adeguatezza di LEEP come una sostituzione per conizatio.; LEEP è improbabile che sia sufficiente per i pazienti con adenocarcinoma in situ. [10]

Evidence (conizzazione con LEEP)