cannabis per ms: può aiutare a trattare i sintomi?

Studi recenti hanno scoperto che un estratto di cannabis preso in una forma di capsule può aiutare ad alleviare sintomi della sclerosi multipla (SM), come ad esempio rigidità muscolare (spasticità) e spasmi, e può anche ridurre il dolore. Una miscela di estratti di cannabis prese in forma di spray, eventualmente, riduce i sintomi di spasticità, dolore e l’urgenza della vescica.

Ma l’uso di cannabis per il trattamento di sintomi della SM è complicato.

Tutti i farmaci a base di cannabis hanno effetti collaterali, e alcuni possono essere gravi, tra cui

La cannabis è una sostanza federalmente controllata. In questo momento, la marijuana medica può essere prescritta legalmente in circa 20 stati e nel Washington

Fino ad oggi, la Food and Drug Administration ha approvato due forme sintetiche di marijuana per uso medico, il dronabinol (Marinol) e nabilone (Cesamet), entrambi disponibili in forma di capsule.

Entrambi i farmaci sono approvati per il trattamento di nausea e vomito associati con la chemioterapia che non risponde al trattamento standard. Dronabinol è approvato anche per la perdita di appetito associata a perdita di peso nelle persone con AIDS. In questo momento, i farmaci non sono approvati per altri usi.

Uno spray estratto di cannabis orale, Nabiximols (Sativex), non è attualmente disponibile negli Stati Uniti Inoltre, fumato marijuana non è stato adeguatamente studiato per la sicurezza e beneficio.

Il ruolo della cannabis per sintomi della SM non è stato completamente definito. La ricerca futura aiuterà a determinare l’equilibrio dei benefici e dei rischi della cannabis e confrontare i suoi effetti con altri trattamenti disponibili per il trattamento della spasticità, dolore e altri sintomi della SM.

Con

visitare il vostro medico